Tag: traduzioni

Da sostenitrice del “sex work” a sopravvissuta leader: storia di un percorso

Pubblichiamo l’intervista fatta dalla direttrice di CATW Taina-Bien Aime alla sopravvissuta e attivista sudafricana Nomode Mihlali Meji. Ringraziamo Taina per averci autorizzato a tradurre le parole di una donna che ha vissuto la violenza del razzismo e della prostituzione e che adesso lotta a fianco delle sue sorelle sopravvissute per mettere fine allo sfruttamento sessuale delle donne e delle bambine sudafricane.

Lettera dalle sorelle argentine

Care compagne: di fronte all’avanzata in tutto il mondo del regolamentarismo nell’ambito della prostituzione, animato da scopi commerciali ma mascherato da buone intenzioni, che ha infiltrato anche il movimento femminista, vi inviamo la nostra...

Vednita Carter, sopravvissuta e attivista (Minnesota, USA): La prostituzione è una questione razziale

La prostituzione è una questione razziale. L’era della schiavitù per le donne Afro-Americane è iniziata con la tratta. Anche dopo che le schiave sono tornate alla libertà le donne e le ragazze di colore continuano ancora ad essere comprate e vendute. Oggi ci sono troppe aree urbane povere dove gli uomini della classe media vanno con il solo scopo di trovare una donna o ragazza di colore da comprare o usare. Assolutamente non puoi tenere fuori la questione razziale da tutto questo.

Rachel Moran: viaggio attraverso la prostituzione (audio)

Per Contro Essenze, le Connettive leggono il primo capitolo del libro di Rachel Moran, nella traduzione di prossima pubblicazione in Italia. L’autrice parla della sua infanzia in un contesto di degrado socioeconomico e di come da lì sia poi arrivata alla prostituzione.