Tag: traduzioni

Simone Watson sopravvissuta australiana: Decostruire l’asso nella manica della disabilità

Ringraziamo la nostra amica, la sopravvissuta e attivista australiana Simone Watson che ci ha autorizzate a tradurre un suo fondamentale articolo sulla questione disabilità e prostituzione. L’argomento della disabilità o meglio dell’uomo disabile (le donne non sono mai prese in considerazione in questo argomento, ma le donne disabili hanno in più occasioni preso posizione come nel caso del Disabled Women’s Network Canada, rete di donne disabili canadesi che ha diffuso un documento ufficiale “I miti sulle persone disabili e la sessualità non devono essere usati per sostenere la regolamentazione della prostituzione”) è usato da sempre dalla lobby pro-prostituzione come cavallo di troia o asso nella manica per far passare un progetto di legge di regolamentazione della prostituzione.

Premessa di Resistenza Femminista a “Il mito Pretty Woman” di Julie Bindel

Il movimento per l’abolizione della prostituzione è sempre più vitale e si espande nel mondo. Resistenza Femminista ne è parte e la traduzione di questo libro costituisce una scelta politica precisa, sulla linea che da anni perseguiamo di dare voce alle sopravvissute e alle indagini e testimonianze che portano alla luce la realtà di violenza e sopraffazione rappresentata dall’industria del commercio sessuale.

Andrea Dworkin, al di là del mito

Sopravvissuta alla violenza sessuale da bambina, alla violenza domestica e a un periodo nella prostituzione, Andrea non ha preso parte al femminismo perché è stata una vittima; ha preso parte al femminismo perché tutte le donne vengono ridotte a vittime e perché il femminismo è il nostro movimento di resistenza

La Legge Francese contro il sistema prostituente

La legge francese è attualmente la più avanzata nella difesa dei diritti delle persone prostituite: elimina qualsiasi forma di repressione nei loro confronti, prevede programmi di uscita efficienti e colpisce la domanda che alimenta il mercato

Una legittima necessità

Il sesso non è una necessità. Non è un diritto umano. Il cibo è una necessità. L’acqua è una necessità. E se il sesso è una “legittima” necessità, perché questa “necessità” è solo per gli uomini?