Tag: normalizzazione prostituzione

Lettera aperta alla Cgil: la prostituzione non è lavoro, è violenza patriarcale

Se la prostituzione è un lavoro come un altro come ci dice il pensiero neoliberista abbiamo risolto il problema della povertà femminile e della precarizzazione del lavoro imponendo abusi a donne che non scelgono e non vogliono scegliere di vendere l’unica cosa che possiedono, il loro corpo, per sopravvivere.

Una legittima necessità

Il sesso non è una necessità. Non è un diritto umano. Il cibo è una necessità. L’acqua è una necessità. E se il sesso è una “legittima” necessità, perché questa “necessità” è solo per gli uomini?

La versione di chi?

In un momento in cui un magistrato dello Stato ha rinviato alla Consulta gli atti del processo Tarantini mettendo in discussione la costituzionalità della legge Merlin, ci rendiamo conto che la versione della prostituzione che sta passando attualmente è quella dei prostitutori, come si può facilmente giudicare ascoltando questa intervista a un magnaccia romano.

La prostituzione non può essere regolamentata, deve essere abolita!

Quindici anni di regolamentazione in Germania ci dimostrano il fallimento della legge: industrializzazione e banalizzazione della prostituzione, aumento e invisibilità della tratta, inasprimento della violenza nella quotidiana interazione con i compratori di sesso. Il modello tedesco sta creando l’inferno sulla terra.