In Evidenza

Il sistema prostituente a partire da sé (1)

Perché un gruppo non separatista (con persone di diversi orientamenti sessuali) che si trova a vivere in epoca di capitalismo globalizzato e sperimenta nel quotidiano precariato e disoccupazione decide di occuparsi con una pratica...

La prostituzione di donne, una scuola di disuguaglianza umana

Pubblichiamo questo articolo di Ana de Miguel Álvarez, professoressa ordinaria di Storia e Istituzioni Economiche e Filosofia Morale, Università Rey Juan Carlos, nella traduzione di Ilaria Maccaroni. Note a fine pagina. RIASSUNTO L’obiettivo di questo articolo...

Un Mondo per Ragazze

Traduzione del video della Campagna GEMS “Un Mondo per Ragazze” “Un Mondo per Ragazze” mostra allo spettatore come i bambini spiegano il tipo di mondo che vorrebbero per le ragazze e le giovani donne,...

La donna che vendeva le donne

Ospitiamo questa traduzione di Anita Silviano di un articolo di Lydia Cacho   Durante un evento internazionale nel quale si discuteva di specifiche strategie per sradicare la schiavitù umana, al nostro tavolo, dedicato a come...

Petizione: Amnesty International e la prostituzione

Traduzione di una petizione contro Amnesty da Ilricciocornoschiattoso È trapelata questa proposta di Amnesty International, che – sostenendo la piena depenalizzazione di tutti gli aspetti della prostituzione – viola i diritti umani fondamentali e la dignità delle...

Prostituzione: schiavitù e tortura

Un’intervista a Isoke Aikpitanyi già riportata su Femminile Plurale. Il femminismo dovrebbe porre il tema della prostituzione al centro del dibattito, sempre a partire dalla voce diretta delle sopravvissute.

Come tornare indietro di cinquant’anni

La prostituzione riguarda tutte le donne, è la “misura” della condizione femminile, come è sempre più evidente in epoca di neoliberismo globalizzato. Come esempio concreto, riproponiamo questo testo sulla diffusione delle forme di “intrattenimento sessuale” e prostituzione tra le studentesse che si mantengono in questo modo gli studi.