#IosonoLinaMerlin: contro gli attacchi alla legge Merlin

L’avvocato Pasquale Pantano alla Corte d’Appello di Milano ha posto la questione dell’illegittimità costituzionale della Legge Merlin, dichiarando che così come Marco Cappato ha aiutato Fabiano Antoniani (dj Fabo) ad esercitare il suo diritto ad essere libero di morire, così la sua assistita Nicole Minetti ha solo agevolato il diritto delle giovani ospiti alle serate di Silvio Berlusconi ad Arcore nell’esercizio libero della prostituzione, che rientra nella libertà di autodeterminarsi. La legge Merlin si riferirebbe secondo questa ricostruzione a una realtà completamente diversa, un’epoca in cui non esistevano le escort che si offrivano liberamente (cfr. Corriere della Sera – Milano, 7/5/2018; Huffington Post, 7/5/18)

In un momento in cui sempre più donne, ragazze e bambine vengono “aiutate” da trafficanti e sfruttatori a essere usate sessualmente e a subire violenze e stupri da parte di cosiddetti “clienti”, la legge Merlin resta il baluardo fondamentale per cercare di  evitare il più possibile che qualunque donna sia obbligata, indotta o incoraggiata in alcun modo a entrare o permanere nella prostituzione. Le distorsioni e le accuse infondate di incostituzionalità mosse a quella legge, da parte degli avvocati di Tarantini prima e di Nicole Minetti ora, sono esattamente il contrario della difesa della libertà e della autodeterminazione delle donne, che è garantita proprio dalla legge che si cerca di attaccare. Paragonare l’uso del corpo da parte di alcune donne alle decisioni sul fine vita implica una distorsione disonesta sulla realtà di violenza di genere che costituisce l’essenza della prostituzione. Qualunque passo indietro rispetto alla legge Merlin significherebbe favorire l’impunità per chiunque favorisca o sfrutti questa violenza nel nostro paese. Prostituirsi non è reato in Italia, aiutare chiunque a farlo è reato e tale deve restare, se non vogliamo impedire qualunque lotta allo sfruttamento sessuale.

Questo comunicato integra il documento in sostegno della Legge Merlin, contro gli attacchi messi in atto dagli avvocati di Tarantini oltre che da alcuni politici in campagna elettorale, che potete leggere e scaricare come volantino qui.

Sul caso Tarantini e sulla celebrazione della cultura prostituente da parte dei media, un ulteriore approfondimento qui.

 

Potrebbe interessarti...