Categoria: Pornografia

Rachel Moran, “Stupro a pagamento”: prostituzione e pornografia

So, proprio perché sono stata fotografata in pose sessualmente esplicite, che c’è molto altro dietro a quelle immagini patinate che molte persone passano il tempo a guardare. Si tratta di un’attività umiliante, basata sullo sfruttamento ed estremamente dannosa per le donne

Colonialismo, capitalismo e prostituzione

Traduciamo una riflessione sull’intreccio tra colonialismo, capitalismo e prostituzione di una nostra amica, l’attivista asiatica immigrata in Canada Alice Lee, da anni impegnata a fianco delle donne immigrate per combattere razzismo, povertà e sfruttamento...

Lydia Cacho presenta “I demoni dell’Eden”

Ad ottobre presso la Casa Internazionale delle Donne di Roma è stata ospite per la presentazione del suo ultimo libro “I demoni dell’Eden” Lydia Cacho, giornalista, attivista femminista perseguitata dalle mafie a seguito delle...

«You can’t be what you can’t see». La violenza simbolica nei media

Nella retorica “postfemminista” diffusa dai media, la parità dei diritti è conquistata, il femminismo è superato e contestato, e parole chiave come autodeterminazione, scelta, libertà sessuale perdono valore politico e in un nuovo messaggio individualistico propongono un modello di donna che sceglie autonomamente di oggettificarsi: una consumatrice-consumabile perfetta per il patriarcato neoliberista.

Precarietà femminile nel patriarcato neoliberista

Il patriarcato ha cambiato volto. La cultura del consumo neoliberista ha travestito da “filosofia del libero mercato” alcune idee politiche femministe. Lo smantellamento dei diritti delle persone, assieme all’involuzione della condizione femminile, costituisce il nuovo trend socioculturale. La prostituita è l’emblema della precarietà femminile, e la prostituzione la forma di sessualità ufficiale del neoliberismo.